IL MERCATO TV A FIRENZE

da Millecanali - N° di Gennaio 1979 - pag. 15

Capire qual'è la realtà attuale sulle tv private toscane non è impresa facile. Ormai sono passati due anni e mezzo da quando la Corte Costituzionale, con la sua storica sentenza di fine luglio, decretò la fine del monopolio RAI sulle trasmissioni radio/televisive nel nostro paese e iniziò la corsa selvaggia e indiscriminata per l'accaparramento delle frequenze libere da parte di piccoli e medi imprenditori che in seguito passarono le redini a gruppi industriali più grossi o ad organizzazioni politiche che manovrano parte delle 2000 radio e delle 300 televisioni disseminate dalle Alpi alla Sicilia.

In Toscana ormai tutto sembra deciso dall'alto. Canale 48, rotto un presunto accordo con il quotidiano fiorentino "La Nazione" rimane in maggioranza nelle mani della Leasing spa della Cassa di Risparmio; Mauro Montagni, ex proprietario di Canale 48 (possiede solo il 10%) ha messo su "Canale dei Bambini" che fa gestire al figlio. Il PCI o per esso la Lega delle Cooperative ha creato un'emittente battezzata "Tele Firenze" che ha iniziato, a carattere sperimentale, le trasmissioni dal 1° Dicembre scorso. Poi abbiamo la DC o meglio l'Edizioni Paoline che gestiscono o gestiranno, in un vicino futuro, Tele 37. La Nazione, visto sfumare l'accordo con Canale 48, s'affretta a concludere con Marcucci di Tele Ciocco un accordo che vedrà la nascita di un'emittente regionale dove il giornale fiorentino gestirà i servizi giornalistici.

Tele Libera Firenze, la prima emittente fiorentina dopo la sentenza della Corte Costituzionale, cerca di svolgere un discorso diverso sull'informazione locale, attraverso una presenza continua nella vita della città, anche se è assillata da molte difficoltà tecniche. Fa capo all'industriale degli inchiostri Mauro Ballini. Ora s'affacciano altre due iniziative separate tra di loro, ma forse non del tutto occasionali.

La prima è quella dell'industriale aretino Mario Lebole, proprietario di Teletruria 2000 che s'appresterebbe a creare anche su Firenze un'emittente televisiva che servirà non solo Firenze e l'hinterland, ma anche Prato. Teletruria 2000, nata alla fine del '74, è la prima emittente televisiva privata della Toscana.

Oggi trasmette tutti i giorni dalle 18 alle 24 e nei giorni festivi dalle 15 alle 24. Ha al suo attivo molte trasmissioni culturali e di spettacolo che cede anche ad altre emittenti private. Lo spazio pubblicitario venduto supera il 15% delle ore di trasmissione e dovrebbe procurare un fatturato superiore ai 10 milioni al mese.

L'altra iniziativa è quella che molti fiorentini hanno visto circolare lo scorso dicembre (i realizzatori lo hanno chiamato numero "0" grafico) di una nuova testata quotidiana chiamata 1/2 GIORNO (il settimanale che esce tutti i giorni) formato metà del tabloid, dovrebbe uscire entro la fine di febbraio.

1/2 Giorno coprirà, oltre che Firenze, anche i comuni dell'hinterland (come la nuova emittente tv di Mario Lebole). E' solo una coincidenza ?

Per concludere la nostra panoramica c'e' la vendita, sembra già conclusa, di una piccola emittente fiorentina, per il momento ripete i programmi della televisione svizzera, ci riferiamo a Teleaudizioni Fiorentine di proprietà di Corrado Eriche. Non si conoscono gli acquirenti, si sa solo che l'inizio delle trasmissioni regolari sono fissate per la fine di marzo.

(Nicolò Mattina)